Home > Eventi > Parole appese 2012

Parole appese 2012

Vezzano, 4 novembre 2012

Hai mai provato a scrivere a testa in giù? O appeso in parete? 

Con gli istruttori di Movimento Verticale bambini e ragazzi si sono arrampicati in sicurezza. Con ITAS e Lorenzo Carpanè hanno r@ccontato le loro emozioni. Un centinaio di bambini e ragazzi. Genitori. Qualche nonno. Una palestra di arrampicata a Vezzano; corde e moschettoni, magnesite e caschetti. Guide alpine. Quaderni. Matite. ITAS ha contribuito a mettere insieme tutto ciò: e ne è uscita una manifestazione unica, Parole appese. Con un po’ di istruzioni preventive, i bambini e i ragazzi si sono arrampicati, e finché erano appesi hanno scritto le loro emozioni. Ridiscesi a terra le hanno completate. 

Da vederli e da vederle, bambini e bambine, ragazzi e ragazze! Con quale impegno e serietà si sono cimentati sulle diverse vie della palestra di arrampicata, e con quale passione si sono messi a scrivere! Anche i remigini di prima elementare ci hanno messo del loro: se non a parole, con dei disegni splendidi. E ora, ampliate, corrette, modificate, le storie che hanno scritto le stanno mandando al Premio ITAS Montagnav(v)entura.

I racconti che arrivano sono già dei piccoli gioielli. Il più bello sarà premiato il 30 novembre 2012, sempre a Vezzano, alla chiusura di MeseMontagna, che con Parole appese è iniziato (per sapere l’ora e il luogo della premiazione seguici nei prossimi giorni sul sito www.premioitas.it). Con questa riuscitissima esperienza, che ha fatto venire a Vezzano anche giornalisti della carta stampata e delle televisioni locali, ITAS sta mantenendo alta l’attenzione sul Premio ITAS del Libro di Montagna e soprattutto sulla nuova sezione di Montagnav(v)entura, dedicata ai racconti scritti dai giovani tra i 16 e i 26 anni. 

Un’occasione splendida per diffondere il valore della mutualità; una prova ulteriore per far emergere l’attenzione di ITAS per la cultura, i giovani, il territorio.

Guarda i video dell'evento

Sfoglia l'album con i disegni e i testi realizzati dai ragazzi: